Dopo lunghi mesi d’indagini i Carabinieri di Carpi hanno individuato le due scippatrici che a Carpi nel febbraio 2016 e nell’ottobre 2015 con modalità simili rubarono a due uomini costosi orologi di valore

Sono rispettivamente una rumena di 21 anni e una 27enne nata a Carpi, ma residente a Reggio Emilia, le due scippatrici che con medesime modalità si sono rese protagoniste nel febbraio 2016 e nell’ottobre 2015 di due furti di orologi di valore dal polso di due 71enni. Ad individuarle, recuperando anche la refurtiva, sono stati i Carabinieri della Compagnia di Carpi dopo mesi di indagini. La giovane rumena, in Italia senza fissa dimora, aveva circuito con carezze e abbracci il 24 febbraio dello scorso anno un uomo in via Gramsci, sfilandogli dal polso un rolex del valore di 18mila euro che era ancora nelle disponibilità della donna ed è stato recuperato in territorio reggiano. La 27enne nata a Carpi, ma residente a Reggio Emilia, invece, aveva depositato in una cassetta di sicurezza un Daytona del valore di 50mila euro che aveva scippato, con modalità simili, il 5 ottobre 2015 ad un altro uomo, questa volta un imprenditore, di 71 anni in via Nicolò Biondo. Entrambe sono state denunciate così come un 19enne nato a Mirandola, ma residente a San Felice, responsabile di atti persecutori verso l’ex fidanzata di un anno più giovane. Dopo la fine della relazione il ragazzo ha iniziato una lunga serie di minacce, percosse e atti vandalistici sull’autovettura della ex, ma ora non potrà più avvicinarsi a lei e nemmeno ai luoghi di abituale frequentazione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui