Già al lavoro da ieri i biancorossi, che saranno ospiti sabato della Virtus Entella. La ricerca della continuità di risultati è sempre l’obiettivo numero uno

Secondo giorno settimanale di lavoro oggi per il Carpi, che questa mattina è sceso in campo sul terreno dell’antistadio per lavorare in vista della trasferta di sabato a Chiavari. I biancorossi agli ordini di mister Castori si sono ritrovati galvanizzati dopo il successo sul Brescia dell’ultimo weekend, un successo che ha rotto un digiuno di due mesi e che è arrivato al termine forse della settimana più difficile, in cui forse anche qualche certezza nel tecnico e nello staff biancorosso iniziava a vacillare. Bravo Castori a perseverare sul nuovo assetto tattico e a confermare le due punte, con interpreti diversi rispetto alle precedenti uscite come Beretta e Lasagna. La coppia ha dimostrato di saper produrre buone cose ed entrambi sono andati a segno, pertanto le possibilità di una conferma in vista di Chiavari sono alte, a maggior ragione vista la squalifica di Mbakogu che deve ancora scontare due delle tre giornate di squalifiche inflitte dal Giudice Sportivo dopo l’espulsione di Frosinone. Da valutare, invece, ci sarà la condizione di Fabio Concas che è tornato al lavoro, seppur a parte così come Sabbione. Chi, invece, rischia seriamente di essere out è Jelenic, che ha iniziato la settimana ai box a causa di un colpo al ginocchio subito durante la gara con il Brescia. Giornate di valutazione, poi, anche per quanto riguarda il guardiano dei pali della porta biancorossa: Belec ha accusato un problema alla spalla sinistra che lo ha costretto allo stop, se non riuscirà a recuperare o non sarà al meglio sabato ecco che potrebbe riprendersi il suo posto Simone Colombi. Per il resto la sfida con l’Entella rappresenta, di fatto, uno scontro diretto fra due compagini distanti un solo punto in classifica. Il pericolo principale per la difesa biancorossa sarà sicuramente l’attaccante Caputo, già vice capocannoniere del torneo con tredici reti realizzate. Attenzione particolare, infine, per il terzino Struna, entrato in diffida nell’ultimo match e che rischia la squalifica di rito di una giornata in caso di ulteriore cartellino giallo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui