Contrastare furti e borseggi con il controllo di vicinato. Al via gli incontri con la cittadinanza per illustrare il progetto in quattro comuni del modenese

Integrare il sistema di sicurezza urbana affiancando gruppi di cittadini ai consueti controlli di competenza esclusiva delle Forze dell’ordine e della Polizia Municipale. Questo l’obiettivo delle Giunte dell’Unione Comuni del Sorbara  promotrici del progetto “controllo di vicinato”, che verrà presentato in una serie di incontri utili per illustrare i particolari dell’iniziativa e promuovere la spontanea formazione dei gruppi di residenti. Il calendario degli appuntamenti prevede la partenza mercoledì sera alle 21 da Nonantola, dove già nel recente passato le segnalazioni dei cittadini sono state fondamentali in alcuni casi di microcriminalità, per poi proseguire nei quartieri e nelle frazioni dei Comuni di Bastiglia, Bomporto e Ravarino. I residenti che aderiranno al progetto dovranno avere più di 18 anni, vantare del godimento dei diritti civili e politici, essere identificati dalle strutture comunali e infine risultare residenti o stabilmente dimoranti nel Comune che fa parte dell’iniziativa. Dopo il primo incontro di Nonantola, il successivo è previsto a Bomporto lunedì 20 febbraio, sempre con inizio alle 21.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui