Oggi ricorre l’anniversario dell’uccisione di 6 operai durante la manifestazione per la riapertura della fabbrica. Momento di raccolta al cippo ai caduti

Ricorre il 67esimo anniversario dell’eccidio delle Fonderie Riunite di Modena, dove il 9 gennaio 1950 la polizia uccise sei operai durante la manifestazione per la riapertura della fabbrica. Come ogni anno, Cgil, Cisl e Uil hanno organizzato un momento di raccolta al cippo ai caduti delle ex Fonderie. Le sigle, assieme alle autorità cittadine, hanno deposto corone di alloro in memoria dei sei lavoratori che morirono durante la protesta contro la serrata e i licenziamenti massicci. Per la loro drammaticità, i fatti del 9 gennaio 1950 segnarono il culmine di un clima conflittuale nei luoghi di lavoro in provincia di Modena e in tutto il paese nel primo decennio del dopoguerra.

Nel video l’intervista a William Ballotta, Cisl Emilia Centrale

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui