Con l’ingaggio e la presentazione di Alberto Aquilani i neroverdi sono stati i primi a chiudere operazioni importanti sul mercato di gennaio. Ora tocca alle altre formazioni modenesi, entrambe con il mirino puntato sugli attaccanti

Un inizio di 2017 subito con il morale alto in casa Sassuolo, grazie all’approdo sotto il campanone di Alberto Aquilani, e ora anche Carpi e Modena vogliono raggiungere i rispettivi traguardi per scendere in campo già rinforzati alla ripresa del campionato. E’ un mercato che ha riservato subito novità importanti in casa neroverde, con l’innesto di uno degli ex baby prodigio della Roma. E proprio i capitolini vorrebbero privare mister Di Francesco di due colonne portanti come Pellegrini e Defrel, ma l’amministratore delegato Carnevali ha detto no: il Sassuolo non smobiliterà a stagione in corso e non cederà i suoi punti di forza.

Poi c’è il Modena, che ha liberato spazio in rosa con la risoluzione di Bajner e che cerca una punta in grado di garantire la doppia cifra in termini di realizzazioni: Caccavallo sembra un sogno irraggiungibile, la scommessa Longo anche e allora il ds Pavarese ed il tecnico Capuano stanno cercando il nome giusto che possa rendersi utile alla causa, cosa che probabilmente richiederà almeno qualche altro giorno di sondaggi e valutazioni.

E chiudiamo con il Carpi: Improta rimane l’obiettivo per la sostituzione di Pasciuti, ma il club biancorosso avrebbe offerto in cambio Crimi e non Blanchard, profilo gradito alla Salernitana. Anche il ds Romairone è impegnato in un restyling importante dell’attacco, con Catellani che diventa via via sempre più richiesto e non figura certo nell’elenco degli inamovibili per mister Castori. Per quanto riguarda il partente certo Comi, invece, c’è da registrare anche l’interesse della Reggiana in Lega Pro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui