Si è aperto a Modena il primo Festival della Migrazione, occasione per riflettere sull’impatto che hanno sul territorio i flussi di immigrati e di rifugiati e fare chiarezza sulle reali dimensioni di questo fenomeno

Il flusso dei migranti non si fermerà, anzi è destinato ad aumentare a causa dell’instabilità delle nazioni che si affacciano sul Mediterraneo. Superare pregiudizi e paure, avere ben chiara quale sia la reale dimensione di questo fenomeno è dunque necessario oltre che doveroso, se si vuole intervenire in modo serio e creare integrazione. Porsi in ascolto dei migranti e dei richiedenti asilo in fuga dai propri Paesi è l’obiettivo della rassegna, tre giorni di appuntamenti rivolti alla città ma anche alle istituzioni. E a chi con questo tema ha a che fare ogni giorno.

Nel video le interviste a:

– Jacopo Storni, Giornalista Redattore sociale e Corriere.it

– Luca Barbari, Presidente Porta aperta Modena

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui