Mentre la terra continua a tremare il sindaco di Medolla domanda un adeguamento normativo e un’azione di messa in sicurezza del territorio. Nel frattempo nella Bassa la ricostruzione continua

Nella Bassa terremotata fanno forse soffrire più di altri le immagini del sisma che da quasi tre mesi sta colpendo il centro Italia. Non ci può essere indifferenza, come spiega Molinari che oltre a guidare Medolla è nel consiglio nazionale dell’Anci, l’associazione dei Comuni. Guarda quindi lo stesso fenomeno sotto diversi punti di vista e per questi motivi chiede un adeguamento normativo nei confronti delle scosse. Intanto nella Bassa la ricostruzione procede e c’è ottimismo sulla situazione.

Nel servizio l’intervista a Filippo Molinari, Sindaco di Medolla

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui