Nessuna dichiarazione ufficiale. Per domani, tuttavia, è prevista una decisione da parte del comune

Il Comune di Sassuolo non ha ancora preso una decisione sulla vicenda giudiziaria che coinvolge il proprio comandante della Polizia Municipale, Stefano Faso, rinviato a giudizio per minacce aggravate e detenzione illegale di armi. I fatti avvennero nella notte del 14 aprile 2012, in stradello Baggiovara. Secondo l’accusa, il comandante Faso avrebbe impugnato una pistola Beretta verso due uomini che gli avevano chiesto di allontanarsi dalla loro strada privata, dove il dirigente dei vigili urbani si trovava a bordo della sua automobile. La vicenda ha creato molto clamore a Sassuolo e ora il rinvio a giudizio del comandante Faso pone lo stesso comune in una situazione delicata. Per domani è previsto un comunicato da parte del sindaco Claudio Pistoni: secondo indiscrezioni, non confermate, si va verso il provvedimento di sospensione cautelativa del comandante della Polizia Municipale. In attesa che la giustizia faccia il suo corso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui