Il ricavato dell’asta benefica andrà alle famiglie bisognose

Grande partecipazione non solo di potenziali acquirenti ma di tanti curiosi questa mattina nel Cortile d’onore di Palazzo Pio a Carpi. E’ qui che sono state battute all’asta trenta biciclette divenute di proprietà dell’ente pubblico a un anno dal loro ritrovamento, come previsto dal regolamento sull’Unione terre d’argine per gli oggetti rinvenuti e mai reclamati.

A farsi promotore dell’iniziativa il Comitatissimo della Balorda: lo scopo, raccogliere fondi per l’acquisto di latte in polvere e pannolini a sostegno di famiglie con disagio socio-economico. E infatti all’asta ha partecipato anche l’assessore al sociale Daniela Depietri che ha ricordato che sono 900 i nuclei aiutati con contributi dal Comune di Carpi.

Ogni bicicletta, rimessa a nuovo grazie a un progetto di educazione al lavoro del negozio solidale Recuperandia, è munita della dichiarazione recupero e deposito presso il magazzino della Polizia locale e ai vincitori dell’asta è stato rilasciato il documento di nuova proprietà del mezzo acquistato regolarmente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui