Nei guai un 45enne del posto scoperto dopo un controllo dei carabinieri della Compagnia di Pavullo

Il giardino della propria abitazione utilizzato per una coltivazione di piante di marijuana con il fine dello spaccio dello stupefacente. L’arrivo dei carabinieri però ha vanificato il progetto di un 45enne di Montese, P.M. le iniziali, celibe e disoccupato, denunciato in stato di libertà. Dopo alcune segnalazioni e sospetti, i militari hanno avviato una serie di accertamenti arrivando in questo modo all’abitazione dell’uomo, non facilmente raggiungibile, in cui sono state trovate 21 piante di marijuana, 500 grammi di stupefacente essiccato e contenuto in un barattolo. A questi si aggiungono una decina di grammi di hashish e una decina di semi per la coltivazione della canapa. I carabinieri della Compagnia di Pavullo stanno intanto proseguendo le proprie indagini per meglio individuare il giro di clienti che aveva come riferimento il 45enne montesino.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui