I tre malviventi hanno portato via diversi orologi e gioielli d’oro e poi sono fuggiti a piedi facendo perdere le loro tracce

Lavoro certosino dei carabinieri di Vignola che stanno analizzando le immagini della video sorveglianza e quelle riprese dalle telecamere di sicurezza interne alla gioielleria per risalire ai rapinatori che ieri mattina hanno fatto irruzione nel negozio di via Garibaldi, in pieno centro. Il titolare della gioielleria Gianluigi Galli ha consegnato ai militari le immagini che hanno ripreso l’azione dei tre malviventi. Erano le 10 circa quando sono entrati fingendosi clienti, poi ad un tratto uno ha estratto la pistola e ha minacciato titolare, disabile, commessa e un cliente. Una azione repentina e anche violenta perché i rapinatori hanno immobilizzato i tre e poi li hanno rinchiusi dentro una stanza. Una condizione questa che ha permesso loro di agire indisturbati e scegliere gli orologi e i gioielli da porta via. Il bottino infatti ammonta a 50 mila euro. I tre sono fuggiti a piedi facendo perdere le loro tracce. Nessuno dall’edicolante ai clienti presenti nel bar vicino si sono resi conto di quanto stava accadendo all’interno della gioielleria.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui