Il racconto del parroco di Serramazzoni derubato dal finto prete

Non più solo i finti tecnici di acqua, luce e gas o i falsi vigili. Adesso alla porta di casa si presentano anche falsi preti che approfittando della buona fede si introducono portando via tutto il contante che possono. Vittime nei giorni scorsi due sacerdoti di Sassuolo e Serramazzoni, presi di mira dalla stessa persona, un uomo robusto, sui 40 anni, alto circa un metro e ottanta, italiano e con una presenza molto curata che suonando nelle rispettive canoniche ha messo in atto la sua truffa. 

Fatto il colpo senza che se ne accorgesse nessuno, l’uomo ha improvvisamente detto che doveva uscire di corsa a spostare la macchina e si è dileguato. Almeno ha lasciato documenti e carte di credito, ma l’accaduto adesso spinge ad adeguate contromisure.

Ai nostri microfoni Don Antonio Lumare, Parroco di Serramazzoni

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui