La stima dei danni supera il milione di euro

E’ di natura dolosa l’incendio che all’alba di ieri è divampato nel fienile dell’azienda Chiletti. Qualcuno lo ha appiccato. I Vigili del Fuoco non confermano in via ufficiale, ma è questa la spiegazione più verosimile. Questa mattina il titolare – uno dei tre fratelli Chiletti – è andato in Questura a Modena per formalizzare la denuncia.

Le fiamme non si sono ancora spente del tutto. L’atmosfera, il giorno dopo il disastro, è spettrale: la cenere, il fumo, le lamiere che si accartocciano bruciate in un silenzio di tomba. Il capannone era in piedi da appena un anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui