Sarà l’ex presidente della Provincia a guidare le società che costruirà la bretella

Ci sono due ex presidenti della Provincia a capo dei principali progetti che dovrebbero rivoluzionare la viabilità modenese. Mentre a Graziano Pattuzzi – guida dell’ente dal 1995 al 2004 – è stata affidata la presidenza di Arc, la società che realizzerà l’autostrada Cispadana, il suo successore Emilio Sabattini è ora alla guida della “Autostrada Campogalliano-Sassuolo spa”. Si tratta di un ente che, proprio come Arc, dà una struttura permanente all’associazione temporanea di imprese che si è aggiudicata l’appalto per la costruzione dei 15 km di autostrada che collegheranno la Pedemontana con l’A1 e l’A22. Un’opera che secondo i fautori rilancerà il distretto ceramico sul circuito internazionale, mentre per i contrari arriva in ritardo in un momento in cui peraltro la produzione ceramica è ridimensionata. Pur confermando la nomina, Sabattini al momento non commenta tempi e modalità di attuazione di un progetto che costerà quasi 600 milioni di euro, di cui 234 di contributi statali e il resto da coprire tramite project financing, ovvero i ricavi di gestione. Per ora nessuna data di inizio lavori insomma, tanto qui come per la Cispadana.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui