Questa mattina i tecnici erano al lavoro per richiudere il varco lasciato dalla potente esplosione che questa notte, intorno alle 2, ha completamente distrutto il bancomat del banco San Geminiano di via Fratelli Rosselli, a Modena. Ingenti i danni della deflagrazione: la parete dov’era il bancomat è stata parzialmente sfondata e i detriti della macchina sono stati disseminati in tutto il parcheggio di fronte; sembra che per mettere a segno il colpo i malviventi abbiano usato un esplosivo al plastico. Ancora presto per quantificare il bottino: le indagini della polizia sono in corso. Questa mattina gli agenti, insieme agli uomini della scientifica, hanno fatto i rilievi di rito e preso le immagini di video sorveglianza che visionano gli ingressi della banca. Si tratta del secondo assalto ai bancomat dall’inizio dell’anno. L’ultimo colpo, meno di due settimane fa, si è consumato a Limidi di Soliera, quando ad essere preso di mira è stato il bancomat di via Ravarino. I ladri in quell’occasione, portarono via circa 20mila euro e lasciarono dietro di sé ingenti danni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui