Sarà ancora 4-3-1-2 per il mister del Modena Michele Mignani che domani a Trieste probabilmente riconfermerà lo stesso modulo che gli ha permesso di conquistare la prima vittoria domenica scorsa contro la Vis Pesaro al suo debutto sulla panchina canarina. Difesa a 4 confermata con Zaro e Ingegneri al centro, Varutti e Mattioli come terzini. A centrocampo ancora Pezzella come mediano davanti alla difesa, pronto a impostare il gioco e a rifinirlo tentando la conclusione da fuori area in fase offensiva. Le mezze ali saranno anche stavolta Davì e De Grazia, l’uomo chiave del centrocampo di Mignani. Davanti il tecnico ha qualche dubbio in più: Tulissi potrebbe essere confermato da trequartista, visto che bene ha fatto nel match precedente contro i marchigiani, ma anche Sodinha è pronto a ripartire dall’inizio dopo aver giocato solo 30 secondi domenica scorsa. Le due punte che proveranno a scardinare la difesa della Triestina saranno presumibilmente Spagnoli e Bruno Gomes, con Rossetti neanche convocato perché non ha recupearto dal piccolo guaio muscolare che lo tiene ancora ai box. L’arbitro della sfida che inizierà alle 17.30 al Nereo Rocco sarà Cristian Cudini di Fermo, che in stagione non ha ancora arbitrato i canarini ma ha già un precedente con la squadra di casa, avendo diretto il match degli alabardati contro il Gubbio vinto proprio dalla Triestina tra le mura del Rocco.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui