Nel video le interviste a:

  • Diego Cattoni, Amministratore Delegato Autostrada del Brennero Spa
  • Carlo Costa, Direttore tecnico generale Autostrada del Brennero Spa
  • Davide Ferraresi, Legambiente Modena

Sono stati presentati i progetti esecutivi relativi a due grandi infrastrutture in programma sul nostro territorio. Durante l’incontro presso la Corte Ospitale di Rubiera si è parlato della discussa bretella Campogalliano-Sassuolo, con un focus sulla tangenziale di Rubiera, in essa compresa. L’infrastruttura avrà nel complesso una lunghezza di 25,6 chilometri: 15 di questi rappresenteranno un naturale prolungamento della A22 dall’innesto sulla A1 alla Pedemontana, altri 3 comporranno un asse di collegamento alla tangenziale di Modena, mentre la tangenziale di Rubiera aggiungerà alla rete viaria esistente altri 6,5 chilometri. I lavori, calendarizzati nel corso della presentazione, inizieranno nel 2020. Un’opera discussa e che continua a far discutere, come ha testimoniato la composizione stessa della sala che questo pomeriggio si è riunita a Rubiera: molti posti erano infatti occupati dai comitati contrari al progetto di una nuova autostrada, entrati dopo aver manifestato il loro dissenso fuori dalla struttura

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui