Nel video le interviste a:
– Giuseppe Tibaldi, Direttore della Struttura complessa di Salute Mentale Area Nord
– Giorgio Cova, Presidente Associazione Al di là del Muro

Gli spazi del servizio psichiatria dell’ospedale Ramazzini di Carpi sono pronti a ospitare i pazienti in luoghi rinnovati, più ampi e antisismici. Sono infatti conclusi i lavori nei locali del piano terra, dedicati al servizio psichiatrico di diagnosi e cura e ai ricovi per trattamenti intensivi. Si tratta dell’ultimo tassello, quello che va a completare tutti i servizi della Psichiatria del Ramazzini, che con questi interventi, del valore di un milione e 100mila euro, potranno usufruire di 120 metri quadrati in più rispetto alla superficie precedente. La novità tuttavia non riguarda solo gli spazi, ma anche i trattamenti. Con questa struttura Carpi diventerà infatti la prima sede pubblica in provincia a integrare la gestione della fase acuto con i servizi residenziali-riabilitativi, andando incontro alle esigenze, estremamente mutevoli, di questo tipo di pazienti. Una sperimentazione all’interno di una struttura rinnovata nata anche a seguito delle richieste delle associazioni del territorio che si occupano di salute mentale. Come ad esempio “Al di là del Muro”, che guarda con soddisfazione al lavoro concluso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui