Dopo lo stop per le nazionali, riparte la serie A e la capolista domenica alle 15 ospiterà l’Atalanta al Mapei Stadium di Reggio Emilia. Mister Di Francesco, ieri assente agli allenamenti per un grave lutto familiare, dovrà fare a meno di Berardi infortunato.

Sostituire uno come Domenico Berardi non è mai semplice, ma Di Francesco è abituato a non fare drammi e attingere senza remore dalla sua panchina, come avvenuto a Bologna dove due settimane fa quando ha strappato i tre punti che gli hanno consegnato la vetta della classifica seppur in compagnia di altre 4 formazioni. Un primato che il Sassuolo vuole difendere: sulla sua strada c’è un impegno casalingo contro una squadra come l’Atalanta, diretta avversaria per la permanenza in serie A e che non costituisce un ostacolo insormontabile. Ma i primi due anni nella massima serie hanno insegnato ai neroverdi a diffidare dalle sfide facili sulla carta, quindi massima attenzione, soprattutto per le incognite che sempre si presentano dopo due settimane di stop per gli impegni delle nazionali. Di Francesco, ieri assente per un grave lutto familiare, riproporrà la stessa formazione vista al Dall’Ara con l’unico dubbio nel tridente: Nicola Sansone o Floro Flores? L’attaccante napoletano ha il piede caldo, ma l’estro dell’ex Parma è una qualità a cui è difficile rinunciare. Confermati il giovane Politano a destra e Defrel al centro dell’attacco. In casa Atalanta Reja ha qualche dubbio in più, specialmente in difesa, dove potrebbe essere inserito uno degli ultimi arrivati, il brasiliano Toloi che scalpita per trovare la prima maglia da titolare. In attacco mancherà Denis, ma ci sarà comunque Pinilla, pericolo numero uno per i neroverdi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui