Uno scoppio enorme ha sventrato i muri di un appartamento in via della Cappellina, a Nonantola. All’origine dell’esplosione sembra esserci una fuga di gas. Tre i feriti, tutta la palazzina è stata evacuata

Uno scoppio simile a una bomba. Queste le testimonianze di chi ha udito, intorno alle 17,30 di questo pomeriggio, il suono dell’esplosione che ha reso inagibile tutto il palazzo di via della Cappellina 5, a Nonantola. Da ciò che emerge dalle prime ispezioni, all’origine del boato ci sarebbe stata una fuga di gas. Sembra che proprio questa mattina fosse stato cambiato il contatore. Tre le persone che sono rimaste ferite dall’esplosione, per fortuna nessuna di loro è in pericolo di vita. La più grave è stata trasferita in elisoccorso al centro ustionati di Parma, mentre le altre due sono state trasportate all’ospedale civile di Baggiovara. Lo stabile, i cui muri all’interno sono deflagrati con lo scoppio, è stato completamente evacuato. Quattro le famiglie che non possono più entrare nella propria abitazione. Due di loro sono state ospitate in un albergo, altre due sono riuscite a trovare una sistemazione momentanea in casa di parenti. I detriti sparati dallo scoppio hanno danneggiato anche un’auto parcheggiata nelle vicinanze e la casa adiacente la palazzina. Sul posto sono intervenute diverse squadre dei vigili del fuoco, Carabinieri e Polizia Municipale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui