Dopo il ko a tavolino di domenica e le continue vicissitudini societarie i gialloblù tornano in campo, ma ancora una volta vanno subito sotto e nella ripresa crollano

Non si arresta la caduta libera dentro e fuori dal campo per il Modena. I ragazzi di mister Capuano a Bolzano, nel primo turno infrasettimanale della stagione, crollano ancora una volta sotto i colpi di un avversario per nulla irresistibile, ma in grado come tutti quelli capitati finora sulla strada dei gialli di capitalizzare gli errori di squadra. Bastano quattro minuti ai padroni di casa per mettere subito in discesa la gara con il gol di Costantino, il Modena potrebbe pareggiare nel finale di tempo, ma Sosa spara altissimo da pochi passi a portiere praticamente battuto. Copione per certi versi simile alla gara di Forlì con il Renate nella ripresa. Doppietta di Tait per i padroni di casa a sigillare la sfida, ma a differenza della gara in terra romagnola i canarini hanno la forza di provarci, di accorciare con Momentè entrato per Maritato. Troppo poco, però, per riaprire un incontro che non ha mai avuto storia e dove nella ripresa il Sudtirol ha sprecato almeno un paio di ghiotte occasioni in contropiede, in netta superiorità numerica. Modena che esce ancora una volta sconfitto, al settimo ko in altrettante gare, con le rivali che scappano e i punti di penalizzazione che fioccheranno nelle prossime settimane. Lo scenario più nero possibile e domenica con l’Albinoleffe è sempre più concreto lo spettro di un altro ko a tavolino.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui