Nuovo raggiro ai danni dei pensionati: l’episodio è avvenuto a Sassuolo dove nel mirino di un finto tecnico dell’acqua sono terminati due 70enni, derubati di 700 euro in contanti

Con la scusa di dover controllare il collegamento all’acquedotto ha truffato due anziani ed è riuscito a derubarli di 700 euro. Il nuovo raggiro, ennesimo episodio di un fenomeno preoccupante, è avvenuto in via San Michele a Sassuolo dove un falso tecnico ha bussato alla porta di una coppia di 79 e 73 anni.

Il malvivente ha detto loro di dover verificare le tubature, aggiungendo che per poter fare il suo lavoro aveva bisogno che i soldi e i gioielli presenti in casa fossero spostati in una borsa perché altrimenti le procedure tecniche li avrebbero rovinati. Era un imbroglio, è evidente, nel quale purtroppo i due pensionati sono caduti. E quando il tecnico se n’è andato, ringraziando per il tempo che gli era stato messo a disposizione, le vittime hanno scoperto che dal sacco erano spariti i contanti: ben 700 euro. Non è rimasto che chiamare la polizia di Stato, che sta svolgendo le indagini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui