Cinque ragazzini sono stati bloccati e minacciati con una pistola da un gruppo di nordafricani. Esplosi anche tre colpi in aria

Un gruppo di cinque amici, tutti minorenni, è stato avvicinato e “preso in ostaggio” da alcuni stranieri di  origine nordafricana, uno dei quali armato di pistola. Il fatto è avvenuto intorno alla mezzanotte, lungo via Resistenza.  Secondo quanto riferito, gli stranieri avrebbero accerchiato gli adolescenti, sottoponendoli poi ad una sorta di interrogatorio: “Siete cristiani o credete in Allah?”. I ragazzi terrorizzati sarebbero poi stati messi in fila uno accanto all’altro e minacciati con la pistola che uno dei nordafricani portava con sé.

Sull’episodio indagano i Carabinieri di Vignola.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui