Il Modena non va oltre l’1-1 allo stadio Braglia contro la Fermana. Il 3-5-2 schierato da Mauro Zironelli, che ha inserito dal primo minuto Rabiu, Pezzella e Sodinha lasciando in panchina Boscolo Papo, Davì e De Grazia, nei primi minuti dimostra tutta la sua qualità e la voglia di sbloccare il match sin dall’inizio. Buone trame di gioco e belle azioni, ma tanta imprecisione sempre nell’ultimo passaggio, quando servirebbe la giocata decisiva. La Fermana attende e riparte in contropiede e già nel primo tempo ha buone occasioni per trafiggere i canarini, una in particolare con
D’Angelo dimenticato in area di rigore che però sbaglia completamente l’impatto con il pallone. La partita è vibrante e inizia forte anche nella ripresa, con il Modena che al secondo minuto riesce finalmente a trovare il vantaggio. Sodinha libera Pezzella che porta palla lasciando sul posto i difensori e scarica un destro potentissimo che piega le mani a un non perfetto Gemello. Un super gol che vale l’1-0 gialloblu. Poi fisicamente il Modena cala, ma appare comunque in controllo della sfida fino a che da un calcio d’angolo Persia non trova l’improvviso pareggio: la difesa gialloblu si dimentica di lui in area piccola e il 18 della Fermana batte indisturbato un incolpevole Gagno. Nel finale il Modena ci prova, ha buone chance con Laurenti, che cicca malamente il pallone, e Rossetti, su cui è bravissimo l’estremo difensore ospite. Dopo 5 minuti di recupero si chiude il sipario, con i 6426 tifosi canarini che fischiano la squadra e gli chiedono di tirare fuori gli attributi, specialmente in vista delle prossime sfide ravvicinate contro Carpi e Reggio Audace.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui