Dopo Share’ngo, il servizio di condivisione di auto elettriche che recentemente ha abbandonato Modena, un altro progetto di mobilità sostenibile abbandona la città. a salutare è questa volta la flotta di biciclette pensata e messa a disposizione dalla startup Moovas circa un anno e mezzo fa. Il progetto che aveva visto la collaborazione del Comune di Modena avrebbe previsto un sistema di noleggio di biciclette con cui turisti, ma anche residenti, avrebbero potuto muoversi fra le vie della città. I cinque ragazzi di cui modenesi che lanciarono il progetto si erano procurati autonomamente 50 biciclette; l’obiettivo, per coprire tutto il territorio, era di arrivare a 300 e qui sono iniziati i problemi. Il progetto è naufragato per mancanza di risorse. Il naufragio dell’iniziativa di Moovas è quindi un’occasione mancata di trasformare la città a partire dalle abitudini di chi la abita, e il problema dello smog nell’aria resta un problema per cui all’orizzonte non sembrano esserci soluzioni nel breve periodo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui