All’interno l’intervista a Stefania Gasparini (vice sindaco di Carpi)

A Sassuolo la distribuzione delle mascherine è iniziata ieri pomeriggio. Un porta a porta che si è concluso oggi. Sono 18.000 i dispositivi di sicurezza, su 41.000 abitanti, che la Polizia Municipale attraverso la collaborazione dei Volontari di Sicurezza ha consegnato in tutte le abitazioni, una mascherina per ciascun abitante.  Il Comune di Modena nella serata di ieri ne ha ricevute 80 mila su un numero di abitanti di 185.000. 12 mila mascherine saranno distribuite a partire da domani secondo la modalità drive-through sperimentata dal personale sanitario coi tamponi. Ad effettuare la distribuzione saranno i volontari del Gruppo comunale della Protezione civile in sei aree della città: presso il parcheggio del cinema Raffaello; il parcheggio ex Amcm in via Carlo Sigonio; il parcheggio dietro Obi Modena; il parcheggio del PalaPanini; il parcheggio di piazzale Tien am en in zona piscine Dogali; il parcheggio ex Darsena sotto il cavalcavia Mazzoni. I punti drive-through resteranno in funzione dalle 9 alle 19 e per evitare assembranti il flusso sarà gestito dalla Polizia Locale. Sempre domani altre 5 mila mascherine saranno disponibili presso 62 edicole della città.

In altri Comuni della provincia come Carpi, Vignola, Castelfranco Emilia, Castelnuovo la distribuzione è partita o comunque la macchina organizzativa di imbustamento delle mascherine si è messa in moto. Le modalità di reperimento dei dispositivi sono già note con consegna a domicilio,  così come i criteri seguiti dai vari Comuni perché trattandosi di una prima fornitura le mascherine sono insufficienti per tutti i cittadini e quindi occorre capire a chi dare la priorità.

Il Comune di Carpi ad esempio ha scelto di privilegiare nella prima consegna le persone e le famiglie meno abbienti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui