L’analisi costi-benefici della Cispadana non deve diventare un’analisi della Bretella bis. A dirlo con decisione è Legambiente di Modena, da sempre critica nei confronti delle grandi infrastrutture in progetto sui nostri territori. A partire appunto dalla Bretella Campogalliano-Sassuolo, il cui cantiere dovrebbe partire a breve, ma la Cispadana non fa eccezione. L’altra grande opera in programma per i nostri territori da decenni ha da sempre sollevato lo scetticismo degli ambientalisti e di numerosi cittadini che ora vedendo nell’analisi costi-benefici annunciata dalla regione un appiglio per non veder realizzata una nuova autostrada si dicono soddisfatti auspicando come ci ha detto Davide Ferraresi, il vicepresidente del Circolo di Modena di Legambiente, che nell’analisi dell’opera tenga conto dei progetti alternativi a quello dell’autostrada, contrariamente a quanto è avvenuto con l’analisi costi-benefici che ha interessato la Bretella.

Nel video l’intervista a Davide Ferraresi, Vicepresidente Circolo di Modena Angelo Vassallo Legambiente

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui