Michele Vano tiene ancora il Carpi col fiato sospeso. L’attaccante romano, che aveva saltato la gara di domenica scorsa con la Triestina, rimane in dubbio anche per la sfida di domenica a Pesaro. Il fastidio muscolare accusato dopo Verona non gli ha permesso in settimana di rimettersi in gruppo e ad oggi la soluzione più probabile è che Vano venga convocato, ma parta dalla panchina. Il Carpi non vuole forzare i tempi, col rischio di perdere Il suo capocannoniere per le gare decisive di inizio girone di ritorno quando la squadra biancorossa affronterà in 7 giornate le prime 6 della classe. E poi già con la Triestina sono arrivati segnali più che confortanti dall’assetto con una sola punta. Biasci ha confermato la sua grande duttilità adattandosi a fare il centravanti e domenica a Pesaro potrebbe essere confermato come riferimento avanzato, con alle spalle due trequartisti come Maurizi e Jelenic. Per il resto l’altro nodo da sciogliere in casa biancorossa riguarda la mediana, dove Saber è squalificato. Il sostituto più logico dell’italo tunisino, stando al minutaggio fin qui concesso da Riolfo, sarebbe Carta ma il tecnico ha provato anche Simonetti e Fofana, lasciando aperto il ballottaggio per chi affiancherà Pezzi e Saric. In difesa si va verso il rientro di Sabotic dopo la squalifica al posto di Boccaccini per affiancare Ligi, che è diffidato, mentre a destra scalpita Pellegrini, ormai recuperato, ma il pesarese Rossoni è in pole per giocare sul campo dove ha cominciato la sua carriera.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui