All’interno l’intervista a Matteo Fabbri (dottorando Unimore)

Prenderà il via all’Urp di piazza Grande e all’Anagrafe di via Santi, due uffici del Comune di Modena che riaprono al pubblico la prossima settimana, la sperimentazione di un sistema intelligente che consente di analizzare in tempo reale le distanze tra le persone presenti in sala e avvisare se queste venissero a meno. Il progetto denominato “Inter-Homines”, è stato messo a punto dall’Università di Modena e Reggio Emilia e in particolare dalla professoressa Rita Cucchiara, direttrice del Laboratorio nazionale di intelligenza artificiale, assieme a un team di professori e ricercatori fra cui l’ideatore Matteo Fabbri.

Il sistema sfrutta l’Intelligenza artificiale per analizzare le immagini e verificare geometricamente che le persone non superino le distanze interpersonali

Una parte delle tecniche di questo progetto, finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca, sarà presentato anche a breve a Seattle

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui