Una lite per futili motivi è sfociata in aperta violenza. Secondo una prima ricostruzione erano circa le 9:30 di questa mattina quando in un appartamento del Residence di via delle Costellazioni, le due coinquiline nigeriane – ospiti del comune nell’ambito del progetto “emergenza freddo” – hanno iniziato a discutere, sembra per banali questioni di convivenza. I toni si sono accesi, fino a che una delle due, di 49 anni, si è recata in cucina, ha brandito un grosso coltello, e dopo aver immobilizzato la connazionale sul letto le ha sferrato diversi colpi. Tutti erano diretti alla testa ma la vittima, di 40 anni, ha tentato di difendersi riportando ferite alle braccia; è poi riuscita a divincolarsi e a fuggire dall’appartamento, non prima però di essere raggiunta da un ultimo fendente alla nuca. Sul posto sono subito accorsi i sanitari del 118 che hanno trasportato la vittima al Policlinico dov’è stata sottoposta ad un intervento chirurgico. Immediato anche l’intervento della Squadra Volante che ha avviato le ricerche per rintracciare la responsabile dell’aggressione, che nel frattempo era fuggita. In breve tempo la 49enne è stata individuata e fermata nell’atrio della stazione, con ancora in borsa il coltello usato contro la connazionale.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui