Molte più multe per violazione del codice della strada emesse, ma molte meno incassate. E’ lo strano bilancio del Comune di Modena per il 2019. Ammonta infatti a 16,7 milioni di euro il totale delle multe per l’anno da poco concluso, ben 6,2 milioni in più rispetto all’anno precedente. Una crescita quasi del 60% che però non ha portato un identico aumento degli incassi. Un modenese su due infatti non paga le sanzioni, dato in aumento anche questo rispetto al 2018 quando circa non pagavano due modenesi due tre. A fare lievitare l’importo delle multe è stato l’autovelox della tangenziale, sistemato vicino all’uscita della Nonantolana, che per la prima volta è stato in funzione per tutti i 12 mesi. Sono 187.459 le violazioni al Codice della Strada accertate nel 2019 dalla Polizia Locale contro le 150 mila del 2018 quando l’ammontare totale fu di 10,5 milioni, di cui solo 6,2 effettivamente incassati. Nel 2019 gli accertamenti si sono avvicinati a 17 milioni, ma la cifra incassata supera appena la metà e si assesta sugli 8,8 milioni. Sul dato pesano anche le quasi 27mila sanzioni notificate all’estero. Ad aumentare sono stati gli accertamenti un po’ per tutte le violazioni al Codice della Strada, a parte quelle per l’accesso abusivo in zona Ztl che diminuiscono in modo significativo da 47mila a 37.700. A fare la voce grossa restano i superamenti dei limiti di velocità che sono passati da oltre 51mila a oltre 81mila.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui