I biancorossi vanno sotto 3-0 contro la Spal, poi non basta il gol di Bifulco per riaprire il match

Sul più bello il Carpi cade, o per meglio dire crolla, sotto i colpi di una Spal cinica e spietata che mette in cascina il quarto risultato utile consecutivo, dieci punti conquistati sui dodici a disposizione nel frangente.

Nonostante assenze pesanti, gli uomini di mister Semplici interpretano alla grande il match e dopo il pericolo scampato in avvio con la conclusione a botta sicura di Lasagna disinnescata da Meret, passano in vantaggio con la rete di Zigoni. Il raddoppio ad inizio ripresa, ad opera di Cerri, poi c’è anche il gol di Arini per il 3-0 prima della rete della bandiera segnato da Bifulco.

Troppo poco per un Carpi che aspirava al secondo posto visto lo scivolone interno del Cittadella contro l’Ascoli e che a questo punto farà anche i conti con la giustizia sportiva perché Lollo, diffidato, ha subito la quinta ammonizione e, pertanto, salterà la trasferta di martedì a Perugia, una perdita pesante in un altro match estremamente complicato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui