E’ il grande giorno di gara 1 Scudetto per la Dhl Modena. Alle 17:30 al PalaPanini il primo atto di una rincorsa all’obiettivo mancato proprio in volata lo scorso anno

Il PalaPanini si prepara, oggi 5000 anime lo riscalderanno per spingere la Dhl Modena a mettere un primo mattoncino nella corsa Scudetto. Inizia la serie di finale, sotto la Ghirlandina arriva una sorprendente Perugia che nelle ultime settimane ha cambiato marcia e adesso fa paura a tutti. Ma i ragazzi di coach Lorenzetti non devono temere perché hanno già dimostrato di non essere inferiori a nessuno e, dunque, si attende solo il verdetto del campo che scaturirà al termine di una serie di gare che si preannuncia intensissima. I precedenti sono più che favorevoli alla compagine gialloblù, ma non inganni questo dato perché tutte le sfide e tutti i match sono stati estremamente combattuti. E le due squadre arrivano all’appuntamento con i propri punti di forza in grande spolvero: da parte modenese Earvin Ngapeth è reduce dal premio di miglior giocatore delle semifinali, Luca Vettori ha di fatto deciso gara 4 con Trento nel momento più complicato e Nemanja Petric è rientrato alla grande con una prova tutta sostanza. In casa umbra, invece, l’americano Russell sta vivendo un importante picco di forma, Atanasijevic è il solito martello in posto due e tutta la squadra ha trovato meccanismi e sincronismi che hanno messo in grossa crisi la corazzata Civitanova, che ha salutato anticipatamente il campionato chiudendo così in maniera non soddisfacente una stagione da cui si aspettava molto di più. Inizia l’ultima missione di coach Lorenzetti e, se davvero dovesse chiudersi con la conquista del Tricolore, per il tecnico è pronto un posto in primissima fila nella lunga storia del volley nella nostra città.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui