A due giorni dalla prima sfida casalinga dell’anno è stato uno dei leader carismatici della squadra gialloblù a chiamare la squadra ad un pronto riscatto dopo la sconfitta di Vicenza

Maledetti errori. È questo l’unico pensiero del Modena dopo aver inaugurato il 2016 con una sconfitta dal sapore molto amaro a Vicenza. I canarini non riescono a togliersi dalla testa la spada di Damocle delle trasferte ma, in attesa di riuscire a sbloccarsi lontano dal Braglia, sono pronti a tornare nel proprio fortino per cercare un immediato riscatto. Tre vittorie casalinghe consecutive è il biglietto da visita che la formazione di Crespo, alle 15 di sabato, presenterà alla formazione più in forma del campionato, un Avellino reduce da 6 vittorie di fila. Limitare al massimo le distrazioni e fornire la solita prestazione di carattere è la ricetta di Riccardo Nardini, uno dei leader carismatici del gruppo gialloblù: soltanto in questo modo al Modena non sarà precluso alcun risultato da qui al termine della stagione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui