Molti gli interventi su strutture comunali che risultano ancora parzialmente devastate dopo le scosse di quattro anni e mezzo fa. Nella lista anche il Comune, il castello Pico, il teatro Nuovo e il palazzo dell’ex Gil

Dal Comune al teatro Nuovo, dal castello dei Pico al palazzo dell’ex milizia. A Mirandola a quattro anni e mezzo dal terremoto sono ancora tanti gli edifici comunali che portano i segni dei danneggiamenti: 27 per la precisione le opere sulle quali l’amministrazione è impegnata.

Una lista di interventi che comprende anche la chiesa del Gesù, il fabbricato di piazza Garibaldi, dove saranno ospitati la biblioteca e l’archivio storico, e la riqualificazione di via Pico, nell’ambito dei lavori di rigenerazione e rivitalizzazione dei centri storici colpiti dal sisma. Sono previsti poi lavori nel cimitero del capoluogo e delle frazioni, nelle ex scuole elementari di via Circonvallazione e al centro logistico militare di San Martino Spino. Inoltre sarà realizzato un nuovo edificio presso i magazzini comunali di via XXV aprile da destinare ad archivio corrente e deposito.

Per molti degli edifici sono in corso di ultimazione i progetti definitivi a seguito dei quali potranno essere assegnati i lavori: è il caso del teatro, del castello e del complesso di piazza Garibaldi, strutture per le quali negli uffici comunali si attendono gli atti entro la fine dell’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui