Tantissimi i carpigiani presenti alla celebrazione di saluto

Piccolo e col volto sempre sereno, Padre Sandro Pini, parroco per quasi vent’anni del convento di San Nicolò di Carpi, è visibilmente commosso nel salutare uno ad uno i fedeli nell’ultima celebrazione prima della partenza per Villa Verucchio, a una quindicina di chilometri da Rimini. Uno spostamento che è conseguenza dell’unificazione delle province francescane del nord Italia. Il saluto a padre Sandro, figura molto amata in città, ha radunato da ogni parte della Diocesi di Carpi chi l’ha conosciuto e apprezzato, in particolare per la sua vicinanza con i poveri: tante le sporte alimentari consegnate, le bollette pagate a famiglie in difficoltà, poi ancora i corsi e laboratori manuali, per dare dignità a chi era senza lavoro.

Ha preso il suo posto padre Floriano Broch, frate minore del convento di Monselice, in provincia di Padova. Al suo fianco rimangono padre Ivano Cavazzuti, padre Elio Gilioli e padre Ivano Rossi, cui si aggiungerà padre Bonaventura Pini, dalla provincia di Forlì.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui