Procedono i lavori sugli argini del fiume secchia e Panaro che dovrebbero essere ultimati entro la fine di settembre. Costo totale dell’intervento 115 milioni di euro

111 interventi conclusi, 29 in corso, 12 in fase di progettazione. I lavori al nodo idraulico di Modena avviati per ripristinare gli argini del fiume secchia dopo la rottura che ha provocato l’alluvione proseguono e saranno ultimati alla fine di settembre. Gli interventi che sta svolgendo l’Aipo riguardano anche il rinforzo e la sistemazione del fiume Panaro.

In alcune zone gli argini vengono rinforzati con Pali infissi sul territorio e in altri con la risagomatura dei terreni. 210 milioni il plafond messo a disposizione per il territorio modenese. Una cifra superiore al tipo di intervento svolto.

Intervista a Alberto Borghi, Sindaco di Bomporto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui