Cerimonia di commemorazione al poligono di tiro: il 12 luglio del 1944, qui, i nazisti trucidarono 67 internati del campo di Fossoli

Andrea Achille, Vincenzo Alagna, Enrico Arosio, l’elenco è lungo 67 nomi: sono le vittime dell’Eccidio di Cibeno. 72 anni dopo, Carpi non dimentica. Una commemorazione solenne quella al poligono di tiro. Era il 12 luglio del 1944 quando, proprio in questa aera, i nazisti trucidarono un gruppo di internati del vicino campo di concentramento di Fossoli. Fu una sanguinosa rappresaglia per l’uccisione, avvenuta qualche giorno prima, di tre soldati tedeschi a Genova. Morirono persone dai 16 ai 64 anni.
Intervista ad Alberto Bellelli, sindaco di Carpi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui