Un team di volontari specializzati in tecniche natatorie, chiamati ad assistere e, nel caso, soccorrere i colleghi impegnati lungo gli argini

Si fanno chiamare ‘nutrie’, ma la loro missione sarà quella di essere gli angeli custodi dei loro colleghi. Sono una ventina i volontari della Protezione Civile di Modena che compongono la nuova Squadra speciale per la sicurezza fluviale. Un team composto da una ventina di volontari con particolari attitudini in tecniche natatorie, che saranno chiamati ad assistere e, nel caso, soccorrere, gli altri volontari impegnati sugli argini. La presentazione ufficiale della nuova squadra è avvenuta nella cornice dell’EcoCampus di Campogalliano.

Ai nostri microfoni: Stefano Colombini, vicepresidente Consulta Protezione Civile Modena

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui