E questa mattina la situazione di maggior tensione si è vissuta soprattutto nelle zone già colpite dall’alluvione del gennaio 2014

Nessuna criticità è stata rilevata per il passaggio del picco della piena del fiume Secchia, ma i corsi d’acqua continueranno ad essere monitorati dalla Protezione Civile anche nelle prossime ore. Per seguire le emergenze si sono alternati al lavoro nel nostro territorio nei vari centri operativi comunali e nel Polo di Marzaglia, circa 150 volontari di Protezione civile, per un totale di 31 squadre distribuite tra Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena e Bologna. I paesi della nostra zona che hanno vissuto i momenti di maggior apprensione sono stati Bomporto e Bastiglia.

Per le informazioni ufficiali i Comuni hanno scelto di affidarsi soprattutto al Web, scegliendo di comunicare in maniera assidua attraverso i social network sempre  più presenti in questo periodo storico e utilizzati anche nei momenti più difficili dell’alluvione del gennaio 2014.

Ai nostri microfoni Francesca Silvestri, Sindaco di Bastiglia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui