Tra la soddisfazione di esperti e storici, la statuetta egizia ritrovata dai Carabinieri sarà di nuovo messa in mostra da domani al museo civico di Modena

La statuetta Egizia ritrovata in perfetto stato di conservazione dai Carabinieri è alta diciotto centimetri e realizzata in un materiale particolare, il faience francese, una sorta di silicio, ma che nonostante la sua delicatezza, si è perfettamente conservato nel corso dei millenni. La statuetta sarà nuovamente esposta insieme agli altri 10 reperti ushabti della raccolta in mostra ‘Tesori d‘Egitto’. Gli oggetti ‘ushabti’, come la statuina ritrovata, sono opere mummiformi, la cui presenza, testimoniata anche dai geroglifici ben conservati e decifrati sul reperto, è attestata nei corredi delle sepolture sia private sia reali. Questa, in particolare, apparteneva ad un faraone della ventiseiesima dinastia. Il suo ritrovamento è un regalo, hanno affermato la  direttrice dei Musei Francesca Piccini e la curatrice della mostra Tesori d’Egitto Cristiana Zanasi, orgogliosa di averla nuovamente all’interno della mostra da lei allestita.

Nel video l’intervista a Cristiana Zanasi, Curatrice mostra Tesori d’Egitto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui