La Citroen Mehari di Giancarlo Siani farà tappa sul nostro territorio sino al 15 gennaio. L’iniziativa fa parte del progetto ‘Il Viaggio legale’

Era il 23 settembre del 1985 e quel giorno il giornalista Giancarlo Siani fu ucciso dalla camorra. L’agguato avvenne mentre il collaboratore del Mattino di Napoli si trovava sotto casa seduto nella sua Citroen. La macchina, con il tipico color verde anni 80, è diventata un simbolo della legalità e ha iniziato il suo viaggio in Emilia Romagna il 18 novembre scorso. Un percorso di cittadinanza e contrasto alle mafie lungo la via Emilia, di oltre 600 chilometri, che ha portato la Citroen a Modena in Piazza Mazzini.

Durante l’iniziativa denominata ‘Viaggio Legale’, è andato in scena un flash mob dei giovani di Libera dedicato alla figura di Giancarlo Siani.

Nel video le interviste a:

– Cinzia Franchini, Presidente Nazionale CNA Fita

– Maurizio Piccinini, Referente Libera Modena

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui