Ieri in provincia un incontro istituzionale per fare il punto sulla situazione del comparto carni e sulle vertenze sindacali ancora aperte. Durante il meeting è stato illustrato un nuovo strumento in grado di effettuare verifiche sulle cooperative

Un nuovo strumento tecnico in grado di fornire, attraverso l’analisi di diversi dati e parametri, una valutazione sul grado di affidabilità delle cooperative stesse. Il nuovo progetto predisposto dalla Regione è stato presentato ieri durante l’incontro istituzionale convocato dal Presidente della Provincia Gian Domenico Tomei sulla situazione del comparto carni e sulle recenti vertenze sindacali ancora aperte. L’obiettivo principale è quello di migliorare i controlli sulla diffusione e l’impiego delle cooperative spurie nel settore della lavorazione delle carni. Al Tavolo hanno preso parte i rappresentanti degli imprenditori, centrali cooperative, sindacati, enti locali e sono state illustrate le caratteristiche di questo strumento operativo che, incrociando le informazioni disponibili in diverse banche dati, come la composizione dei consigli di amministrazione, i passaggi di lavoratori tra le cooperative o le vicende societarie, restituisce una fotografia e una valutazione sulle caratteristiche di ogni singolo operatore; lo strumento sarà messo a disposizione delle associazioni di categoria e dei soggetti interessati. Nelle scorse settimane inoltre questo nuovo progetto è stato illustrato anche al Governo, al fine di aumentarne l’efficacia attraverso l’impiego dei dati di diversi ministeri. 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui