Sono diversi i modenesi che parteciperanno ai giochi olimpici di Tokio 2020 o per i quali restano ancora aperte le speranze di volare in Giappone: da Paltrinieri alla Lukudo, fino ad un allenatore come Guidetti.

Manca ancora un anno alle Olimpiadi di Tokyo 2020, eppure si presenta già sostanzioso il gruppo di atleti modenesi che – più o meno concretamente – sognano i 5 cerchi. Tra i già sicuri di volare in Giappone c’è il talento forse più noto sotto la Ghirlandina: Gregorio Paltrinieri, che si batterà non solo nei 1500 stile libero, specialità con cui vinse l’oro a Rio, ma anche negli 800 e nella 10 km in acque libere. Anche Raphaela Lukudo è già sicura di partecipare ai prossimi giochi olimpici con la staffetta 4×400, ma la fuoriclasse non vuole porsi limiti ed è già in lizza per i 400 e i 400 ostacoli. Può già considerarsi un veterano Davide Uccellari, triatleta già ai giochi di Rio 2016, dove però un infortunio durante la prova di ciclismo lo fece chiudere 34esimo; il modenese classe 1991 al momento ha tutte le carte in regola per qualificarsi a Tokyo. In corsa per la qualificazione anche Marcello Bombardi per l’arrampicata e Alessandro Giacobazzi, tra i più papabili per la maratona. E per finire un allenatore: anche Giovanni Guidetti potrebbe partecipare alle Olimpiadi in qualità di ct della nazionale di volley della Turchia; tutto dipenderà dagli esiti di un torneo durissimo di qualificazione che si terrà a gennaio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui