Ha aggredito a spinte e a graffi due Guardie Particolari Giurate che hanno cercato di fermarlo dopo un furto ai danni del Conad del centro commerciale la “Rotonda”. Un 39enne ghanese pregiudicato è stato processato per direttissima

Aveva nascosto nella borsa diversi articoli del Conad del centro commerciale “La Rotonda”, come power bank e auricolari bluetooth, e con questi stava tentando la fuga prima di essere intercettato da due Guardie Giurate. È qui che da parte di un cittadino ghanese di 39 anni, clandestino e censurato, è scattata l’aggressione. L’uomo ha iniziato a spintonare e a graffiare le due guardie per cercare di scappare, ma grazie all’intervento della Polizia è stato definitivamente bloccato. L’episodio risale a ieri, quando gli agenti, allertati tramite la linea di emergenza, sono accorsi in aiuto delle Guardie Particolari Giurate. Nello zaino del 39enne, oltre alla merce che è stata riconsegnata al negoziante, sono stati rinvenuti un paio di forbici da sarta, una lametta da rasoio ed una astina in metallo simile a un grimaldello. Lungo l’elenco di precedenti di Polizia e penali alle spalle dell’uomo: il 39enne era stato in passato denunciato per reati contro il patrimonio. Nel mirino della sua attività criminale c’erano proprio i centri commerciali. Denunciato anche per immigrazione clandestina e possesso di oggetti atti ad offendere, lo straniero è stato processato con rito direttissimo questa mattina. Le due guardie giurate, curate al pronto soccorso, sono state dimesse con tre giorni di prognosi per graffi e percosse.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui