Si sono introdotti nella Opas di Carpi ed hanno portato via 250 prosciutti per un bottino di 30 mila euro. Identificati, i Carabinieri seguono la pista del furto su commissione

Hanno tagliato la recinzione, forzato un cancello carraio e infine una porta antipanico: così tre malviventi si sono fatti strada nel magazzino di stoccaggio della Opas, in via Guastalla, a Migliarina di Carpi. In quella che una volta era la sede di Italcarni, nella notte tra domenica e lunedì i tre hanno fatto man bassa di salumi: 250 in tutto i prosciutti presi e caricati su un furgone della stessa ditta, con il quale i malviventi si sono poi allontanati. Mentre due ladri si occupavano del carico dei salumi, un terzo ha incrementato il bottino, svuotando dalle monetine una dozzina di distributori automatici di cibi e bevande. I lavoratori della Opas si sono accorti del furto ieri mattina e subito è partita la segnalazione ai Carabinieri della Compagnia di Carpi, i quali dopo un accurato sopralluogo e grazie anche alla visione dei filmati che hanno ripreso l’operazione dei tre malviventi, si sono messi sulle tracce della banda. Nella tarda serata di ieri, in cooperazione con i Carabinieri di Parma, sono riusciti a individuare i malfattori e a recuperare, parcheggiato in un’area di sosta di una strada provinciale di Parma, il furgone contenenti i prosciutti. Un bottino complessivo stimato di un valore superiore ai 30.000 euro. Le indagini dell’Arma proseguono tutt’ora per cercare di capire a chi fosse destinata la merce rubata, seguendo l’ipotesi del furto su commissione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui