Blitz della Polizia locale davanti la moschea di via delle Suore. Un venditore napoletano è stato multato per aver improvvisato un mercato ortofrutticolo

Da un po’ di tempo, ogni venerdì dalle 12 alle 14, utilizzava la zona antistante al luogo religioso come una sorta di mercato ortofrutticolo con tanto di furgoni e merce esposta. Ieri mattina però gli agenti della Municipale in seguito alle segnalazioni della comunità islamica sono intervenuti nell’area e hanno sorpreso il venditore italiano, proveniente da Napoli, mentre vendeva angurie e meloni. L’uomo titolare di autorizzazione per il commercio in forma itinerante, è stato sanzionato per 1300 euro perché, oltre a non avere con sé il titolo abilitativo, stava vendendo fuori dalle aree previste e secondo modalità irregolari, tanto che sull’attività saranno fatti ulteriori accertamenti. La merce in vendita è stata sequestrate e tra questi non sono sfuggiti al controllo nemmeno parecchi cocomeri, di cui il napoletano non è stato in grado di riferire la provenienza. Il conducente del furgone dove si trovava la merce in vendita, un uomo residente a Finale Emilia, è stata contestata inoltre un’infrazione al codice della strada. Il furgone è stato anche sottoposto a fermo amministrativo per tre mesi, visto che ne veniva fatto un uso diverso rispetto a quello indicato sulla carta di circolazione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui