Truffe sventate e truffe andate a segno. Da quelle dello specchietto ai contratti fasulli di luce ed acqua. E dalle forze di Polizia l’appello a segnalare anche episodi e presenze sospette

In due hanno suonato al campanello di due anziani residenti in via Pelusia spacciandosi per addetti di una società di servizi idrici e con la scusa di un controllo agli impianti si sono introdotti nell’appartamento. Mentre uno intratteneva i padroni di casa il secondo è riuscito a razziare monili d’oro e 400 euro in contanti. Ultimo in ordine di tempo, di episodi di cronaca di un’estate dove i truffatori e ladri non vanno in vacanza, anzi si scatenano. Sempre più spesso però messi in difficoltà dalla segnalazioni di residenti attenti pronti a segnalare presenze sospette. Anche nella settimana che si sta chiudendo sono state diverse le persone fermate o arrestate, sia sul fronte dello spaccio che dei furti, grazie alla segnalazioni di cittadini attenti a presenze sospette. O più attenti, anche quando si è bersaglio della truffa, come nel caso del 51 enne che ieri ha segnalato subito alla Polizia il tentativo di truffa dello specchietto. Attenzione alla quale le forze dell’ordine fanno appello, insieme all’invito a segnalare movimenti situazioni e presenze sospette.

Nel video l’intervista a Salvatore Blasco, Dirigente Capo Squadra Mobile di Modena

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui