Un 20 enne marocchino ed un 25 enne ghambiano sono stati bloccati nelle ultime ore dalla Squadra Volante al Parco Novi Sad, ancora attenzionato speciale per lo spaccio di stupefacenti che sembra non conoscere limiti, nemmeno di orario

Nonostante sia ormai da anni osservato speciale da pattuglie e occhi elettronici, il Parco Novi sad continua a confermarsi piazza privilegiata per lo spaccio. Ieri pomeriggio e ieri nel corso di controlli integrati tra le forze di polizia, supportati anche dall’esercito, gli agenti della squadra volante hanno fermato uno uomo che alla vista degli agenti si era allontanato, in biciletta dalla zona. L’uomo, 20enne marocchino, non aveva i documenti ma consapevole di avere con se un grosso quantitativo di droga, ne ha mostrato un piccolo cubetto di hashish agli agenti, sperando che i controlli si fermassero li. Ma la perquisizione personale è andata avanti, e gli agenti hanno trovato nelle tasche altro hashish, per un totale di 120 grammi oltre a 20 grammi di cocaina confezionata in due involucri. Lo spacciatore non aveva con sé documenti ed è risultato possessore di un permesso di soggiorno scaduto perché non rinnovato a seguito dei precedenti per droga e per furto. Per lui sono state attivate le procedure per l’espulsione. Passano poche ore e un altro possessore di droga, me nell’ordine di pochi grammi, viene individuato in zona. E’ un 25 enne ghambiano, denunciato per detenzione di sostanza ma solo per uso personale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui