In occasione del 50esimo anniversario dell’allunaggio Zocca, ha invitato Maurizio Cheli nell’ambito della rassegna “Da Zocca alla Luna e ritorno”. L’astronauta zocchese ha ripercorso cosi i 50 anni dal primo uomo sulla luna

Maurizio Cheli, l’astronauta originario di Zocca che nel 1996 ha partecipato, a bordo dello Space Shuttle Columbia, alla missione STS-75 Tethered Satellite ricoprendo, primo italiano, il ruolo di ‘mission specialist’, era presente nel corso di un incontro nella sede della Provincia di Modena che si è svolto questa mattina per presentare  le iniziative in programma a Zocca in occasione dei 50 anni dall’evento. L’astronauta svela anche  che la NASA ha in mente di far diventare l’unico satellite naturale della Terra una base per nuovi orizzonti. Cheli, ha espresso il suo parere relativo alle teorie complottistiche riguardo all’allunaggio.

Nel video l’intervista a Maurizio Cheli, Astronauta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui